Il Forte di Cindey

Opera fortificata della fortezza storica di St-Maurice

Il perché di una fortezza

St-Maurice è il portale Nord della trasversale alpina sull'asse del collegamento europeo dalla Franche-Compté al Piemont. Questo è anche il motivo determinante dell'importanza militare che questo passaggio obbligato ha sempre avuto per il rafforzamento del terreno.

La protezione di questa strettoia era assicurata sin dal 15 secolo dal unico castello fortificato. Durante i secoli successivi le fortificazioni vennero dislocate sulle alture e scaglionate in profondità. Nel ventesimo secolo, le fortificazioni si estesero praticamente dal lago di Ginevra fino al Gran San Bernardo e al Sempione. Troviamo infatti centinaia di fortezze e altre opere dotate anche di artiglieria protetta sotto roccia.

St-Maurice, con le fortificazioni di Sargans a Est e del San Gottardo a Sud, costituiva allora una delle grandi fortificazioni nazionali.

Tre generazioni di fortificazioni nella strettoia di St-Maurice

Il castello fu costruito in diverse tappe durante le guerre di Borgogna, dal 1476, quando le truppe alto vallesane conquistarono la cittadina di St-Maurice che divenne frontiera con il regno di Savoia e il canton Berna.

La Svizzera, preoccupata per i rischi di un nuovo conflitto europeo, nel 1831, si preparò per difendere questo passaggio obbligato. Fortificazioni bastionate furono erette attorno alla strettoia, secondo i piani del futuro generale G.H. Dufour, con la missione di tenere il ponte sul Rodano.

Il forte di Cindey fu costruito durante la seconda guerra mondiale, dal 1941 al 1946. Il forte continuava così ad assolvere la missione sia del vecchio castello fortificato che quella del generale G.H. Dufour, integrato in un ampio sistema difensivo fortificato interdipendente che comprendeva anche i grandi Forti di Dailly, Savatan e Scex costruiti dal 1892.

Il Forte di Cindey

L'intenzione tattica del pianificatore: assieme ai forti di Savatan, Toveyre-Petit Mont sulla riva destra del Rodano e alle truppe negli intervalli, il forte di Cindey sbarra l'accesso dal Nord verso la conca di St-Maurice, batte con il fuoco gli ostacoli anticarro costituiti dal canale del Rhone e dal ruscello "Le Courset" e quelli preparati sulle strade e lungo la linea ferroviaria.

Date importanti

- 1941-1946 costruzione

- 1948-1952 riarmo (2 cannoni da 10,5 cm L 52 1939 / 46)

- 1995 messa fuori esercizio

Equipaggio

1 compagnia di fortezza con un effettivo di 173 uomini (8 uff, 23 suff, 137 sdt)

Armamento
fortezza

- 2 cannoni da 10,5 cm L 52 1939 / 46
- 4 cannoni anticarro da 9 cm 1950 / 57
- 3 mitragliatrici di fortezza 1951 / 80

Armamento mobile

- 4 lanciamine (mortai) da 8,1 cm 1933

Particolari

Cindey è collegato verso Sud al forte del Scex, che si trova a 1 km di distanza, con una galleria naturale chiamata "Grotte aux Fées" prolungata poi con una galleria artificiale. 
Il forte del Scex fornisce a Cindey oltre all'energia elettrica anche i mezzi di trasmissione.

Home  /  ©  2003, Forteresse historique de St-Maurice /  Webmaster
Dernière révision 30.04.2014